Archivio | Il Commento

Archivio

Il commento VIII raccolta 2019 – 28 giugno 2019

 

  • Pietre, di Antonio Corona
  • Il Capitale, è di sinistra?, di Maurizio Guaitoli
  • Vincenzo Esposito, “Dicerie, solamente dicerie”, di Francesco Ioculano
  • AP-Associazione Prefettizi, a cura di Roberta Dal Prato
  • Questione “sei scatti”. (Consiglio di Stato-Sezione I. Adunanza di Sezione del 5 giugno 2019. Numero Affare 00604/2019), a cura di AP-Associazione Prefettizi

download

Pietre

di Antonio Corona

A firma di Prefetto della provincia di Forlì-Cesena, su il Resto del Carlino-Cesena del 17 maggio c.a..

“”Gentile dr. Chesi,

seguo con interesse, non solo professionale, codesto prestigioso quotidiano, di cui tra l’altro apprezzo le diversificate opinioni.

Traggo spunto per una considerazione una tantum, di carattere assolutamente generale, dalla pregevole rubrica da Lei diretta, Noi Cesenati, del 4 giugno.

 Secondo dati diffusi dal Viminale, dal raffronto primo trimestre 2019/primo trimestre 2018, si assiste, in questa provincia, a una diminuzione del 20% dei reati, risultato peraltro di gran lunga in assoluto migliore a livello regionale.

(Continua a leggere…)

Il Capitale, è di sinistra?

di Maurizio Guaitoli

Il Capitale del XXI sec.?

A Noi! Perché, poi, così è andata negli ultimi venti anni di questa sinistra globale che ha scelto i salotti buoni del politicamente corretto, convincendo i nuovi super-ricchi a sposarne la causa in cambio della sua rinuncia alla lotta di classe. Nel post-Guerra Fredda si è insediato da tempo un inedito confronto in cui non si fanno prigionieri tra due orizzonti massonici ideali, tutti interni al liberismo economico. Il primo è rappresentato dal fronte keynesiano-rooselveltiano dell’intervento pubblico in macroeconomia(deficit spending e forti investimenti pubblici nelle infrastrutture per la creazione di posti di lavoro e nuova occupazione), sgradito alla sinistra attuale dei bilanci in ordine, ma responsabile in passato della spesa “allegra”! Il secondo, dagli animal spirits del cannibalismo finanziario senza freni sul modello The Wolf of Wall Street fautori del nazipacifismo global di sinistra. Da qui, come reazione nasce il sovranismo attuale con la sua controspinta internazionale(di cui il magnate Trump è l’alfiere mondiale) in favore del deficit spending, del rafforzamento della sovranità monetaria nazionale e del controllo della immigrazione di massa, che vede ovviamente contrari speculatori finanziari e sinistra mainstream.

(Continua a leggere…)

Vincenzo Esposito, “Dicerie, solamente dicerie”

di Francesco Ioculano

Nell’ambito delle iniziative culturali promosse dalla associazione culturale Prometeo Ricerca, che vanta una storia di oltre venticinque anni di attività all’interno del Viminale, il 12 giugno u.s. si è tenuta la presentazione del racconto Dicerie, solamente dicerie di Vincenzo Esposito.

L’occasione, curata dalla Dr.ssa Claudia Piperno, ha visto una vasta partecipazione di pubblico e si è svolto presso il Salone delle Conferenze del Ministero.

L’autore, che lavora per il Dipartimento dei Vigili del Fuoco da oltre venticinque anni, è nato nel quartiere San Lorenzo di Napoli nel 1956, vicino al Teatro San Ferdinando, dove si esibiva il Maestro Eduardo de Filippo che, in gioventù, ha avuto il piacere di incontrare più volte.

(Continua a leggere…)

AP-Associazione Prefettizi informa

a cura di Roberta Dal Prato*

Lo scorso 20 giugno si è tenuto, presso il Dipartimento per le Politiche del personale dell’Amministrazione civile e per le Risorse strumentali e finanziarie, un incontro concernente la ipotesi di Accordo sulla ripartizione delle risorse da corrispondere al personale della carriera prefettizia, per l’anno 2015, per le maggiori attività svolte in relazione alla gestione del fenomeno dell’immigrazione.

Nell’ambito della riunione, presieduta dal Vice Capo Dipartimento Vicario, Prefetto Maria Grazia Nicolò, il Direttore Centrale per le Risorse finanziarie e strumentali,  Giancarlo Verde, ha prima di tutto manifestato il proposito di favorire una significativa accelerazione nella gestione del trattamento accessorio, auspicandone la corresponsione a regime entro il termine dell’anno successivo a quello di riferimento.

(Continua a leggere…)