Antonio Corona | Il Commento

Antonio Corona

Vicenda “sei scatti”

Lettera aperta al Signor Capo di Gabinetto del Ministro,
al Signor Capo del Dipartimento per le Politiche del Personale
dell’Amministrazione civile e per le Risorse strumentali e finanziarie,
alle Organizzazioni sindacali del personale della carriera prefettizia,
ai Colleghi tutti della carriera prefettizia

di Antonio Corona*

Nemmeno così tanto remoto.

Oltre a importanti riflessi in termini concreti, il rischio è infatti che la vicenda finisca altresì con arrecare grave danno a dignità, considerazione, credibilità, immagine.

Dell’Amministrazione stessa, prima e per prima.

Delle Organizzazioni sindacali prefettizie, poi.

Dei Colleghi, tutti.

Dell’Amministrazione, per la strabiliante performance da protagonista indiscussa e assoluta in una faccenda che ha semplicemente dell’increscioso, dello sconcertante, dell’incredibile.

(Continua a leggere…)

27 gennaio, Giorno della Memoria(a Forlì)

di Antonio Corona*

Certamente impegnativo, persino rischioso, sperimentare e cercare di trovare, anno dopo anno, sempre nuove, coinvolgenti modalità di celebrazione o commemorazione di eventi di particolari importanza e significato.

Nessuno ha la ricetta in tasca, nessuno può ragionevolmente nutrire la presunzione di insegnare qualcosa agli altri.

Con le proprie capacità e peculiarità, con i propri gusto, background culturale e di vita, con la consapevolezza dei propri limiti, si può tuttavia almeno provare a rifuggire le lusinghe di (per quanto) rassicuranti, sperimentate liturgie.

(Continua a leggere…)

Tantiaugurinonsolo

di Antonio Corona

Ci sarebbe tanto altro su cui intrattenersi.

Ma, tra scatole e scatoloni, non è che risulti poi così agevole.

Già, mi sto trasferendo nella sede di nuova destinazione.

Come, a ragione, sostengono in tanti, un trasloco non si augura a nessuno.

Sono arcifelice di avvicinarmi finalmente, dopo tanto tempo, alla città dove vivono mia moglie e mio figlio, appena quindicenne.

Sì, perché abbiamo convissuto nemmeno per gli anni che corrispondono alle dita di una mano, il resto lo abbiamo dovuto trascorrere sotto cieli e tetti diversi.

(Continua a leggere…)

Art. 54/c.4 T.U.E.L. Elementi esplicativi

di Antonio Corona

Sentenza n. 316/17 del T.A.R.-Sezione staccata di Pescara.

In proposito, lo scrivente è intervenuto con Art. 54/c.4 T.U.E.L.. La concretezza di un caso, la necessità di indicazioni univoche(il commento, prima raccolta 2018, 5 marzo 2018, www.ilcommento.it), in annesso.

Ritenendo di fare cosa gradita, si riportano taluni stralci sul tema tratti da corrispondenza intercorsa tra il D.A.I.T., che qui si coglie l’occasione per ringraziare vivamente, e la Prefettura di Chieti.

Preventiva comunicazione al prefetto dell’ordinanza ex art. 54/c.4.

(Continua a leggere…)

Conferimento di un nuovo incarico di Vicario a dirigente che abbia già ricoperto (nella stessa sede) la medesima posizione per un periodo decennale

di Antonio Corona

“(…)

la questione (…) va risolta alla luce degli artt. 11 e 12 del d.lgs n. 139/2000. (…) Il quadro normativo è poi completato dal D.M. 3 dicembre 2003 e dalla relativa circolare esplicativa del 30 gennaio 2004 concernenti la disciplina generale per la mobilità interna del personale appartenente alla carriera prefettizia. In dettaglio, l’art. 7 del citato D.M., al comma 3, delinea la procedura da seguire per l’affidamento dell’incarico di Vicario (…).

(Continua a leggere…)

Esercizi di lettura(dell’intorno)

di Antonio Corona

Uomini, donne, bambini, stipati su improbabili imbarcazioni.

Disperati a implorare soccorso, abbandonati al proprio destino in balìa delle onde, inesorabilmente prossimi ad annunciati naufragi.

Un vero e proprio ricatto, morale, con il quale trafficanti di persone tentano di forzare la mano a recalcitranti Paesi di pretesa destinazione, di aprire una breccia nel sentiment di governi e opinioni pubbliche non adusi a indifferente ferocia.

Governi e opinioni pubbliche divisi e litigiosi nella risposta benché si peritino, in ogni tempo e luogo, di professarsi inscindibilmente legati a comuni destini.

(Continua a leggere…)