Antonio Corona | Il Commento

Antonio Corona

Il senso delle parole

di Antonio Corona

Chi è più forte del vigile urbano?
Ferma i tram con una mano.
Con un dito, calmo e sereno,
tiene indietro un autotreno:
cento motori scalpitanti
li mette a cuccia alzando i guanti.
Sempre in croce in mezzo al baccano
chi è più paziente del vigile urbano?

L’autore, Gianni Rodari.
La raccolta, Filastrocche in cielo e in terra.
L’editore, Einaudi.
L’anno, il 1960.

Che ne è stato di quel vigile urbano?

Scorre nella mente la scena del film(di cui ci si rammarica di non rammentare purtroppo il titolo) nella quale, al conduttore televisivo che lo interpellava sulla fine che avesse fatto quel medico condotto che, stoicamente, sfidando e nonostante ogni intemperia, si recava diligentemente nelle abitazioni dei suoi pazienti, un cinico Walter Matthau rispondeva serafico: “Sarà morto di stenti!”.

(Continua a leggere…)

Le prefetture ai tempi (non solo) del Coronavirus. Vicariati, reggenze, organici carriera prefettizia

di Antonio Corona*

Questione.

La competente Sezione regionale di controllo della Corte dei Conti rileva che la proroga di reggenza(di area IV) conferita a viceprefetto aggiunto, e sottoposta a registrazione, è ulteriore a quella unica e sola consentita.

In proposito, cita la circolare ministeriale n. 35 RU del 18 dicembre 2013 – diretta agli Uffici centrali del Viminale – per la quale “(…) I posti di funzione che risultino privi del titolare possono essere conferiti avvalendosi dell’istituto della reggenza, la cui durata (…) potrà essere al massimo pari ad un anno, eventualmente prorogabile per un analogo periodo. (…)”.

(Continua a leggere…)

Schema di decreto ministeriale recante la riorganizzazione dei Dipartimenti del Ministero dell’Interno e degli Uffici di diretta collaborazione del Ministro

a cura di Antonio Corona*

U R G E N T E                 Roma, 13 luglio 2020

 

Al Ministero dell’Interno

Dipartimento per le Politiche del

Personale dell’Amministrazione civile

e per le Risorse strumentali e finanziarie

. Ufficio IV-Relazioni sindacali

Roma

 

Oggetto: Schema di decreto del Ministro dell’Interno attuativo dell’art. 10 del d.P.C.M. 11 giugno 2019, n.78. Procedura di concertazione.

 

Di seguito all’incontro del 9 luglio u.s., concernente l’oggetto, e in previsione della sua prosecuzione, fissata per il 16 luglio p.v., si formalizzano, come richiesto, le considerazioni di questa AP.

Il personale della carriera prefettizia è retto da un ordinamento speciale.

Perlomeno in via di principio, ne conseguirebbe perciò la infungibilità, e dunque la non interscambiabilità, di compiti e uffici al medesimo conferiti, con qualsivoglia altra componente di personale, sebbene di elevatissime, quanto però al contempo estranee, competenza e professionalità.

(Continua a leggere…)

Le prefetture ai tempi del coronavirus Forlì, 2 giugno 2020, Festa della Repubblica Messaggio di saluto del Prefetto della provincia di Forlì-Cesena, Antonio Corona

Esiste la guerra… “giusta”?

Ovvero, esiste una guerra che sia… “giusta”?

Insomma, è mai… “giusta”, una guerra?

Perlomeno nelle intenzioni, non lo fu di certo, ottant’anni fa, quella nella quale si ritrovò scaraventato il popolo italiano.

10 giugno. Roma. Una Piazza Venezia stipata all’inverosimile.

(Continua a leggere…)

Le prefetture ai tempi del coronavirus. Notazioni in tema di responsabilità. “Rinotifiche”: ipotesi di modalità agile e snella

di Antonio Corona*

Rischio Covid, imprenditori in rivolta-Effetto pandemia-Tutti contro la responsabilità ampia de:le imprese se un dipendente si ammala-«Perché dobbiamo subire un processo se il contagio avviene fuori dell’azienda?»(Il Sole24ORE, 15 maggio 2020, pag. 1)

Già…: perché?

“(…) Lo sconcerto degli imprenditori di tutta Italia (…) riguarda un combinato disposto fra un decreto legge e una circolare. In sostanza, la somma fra il decreto (articolo 42, comma 2, decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, il cosiddetto Cura-Italia) e una circolare dell’INAIL del 3 aprile dice: se una persona con un lavoro dipendente viene contagiata da coronavirus, ne è responsabile civile e penale l’azienda per cui lavora. Sotto processo finisce l’impresa ovunque sia avvenuto il contagio. Sotto processo l’impresa qualunque sia il grado di tutela adottata, compresa l’adesione totale non solamente alle norme e al protocollo sanitario ma perfino all’entusiasmo volontaristico di chi vuole aggiungere sicurezza a sicurezza. (…)”(Giliberto, J., “Imprese in rivolta sulla responsabilità Covid”, Il Sole24ORE, pag. 2, 15 maggio 2020).

(Continua a leggere…)

Le prefetture ai tempi del coronavirus. A proposito di depenalizzazione: perorazione

di Antonio Corona*

“Nei casi previsti dal presente articolo, la prescrizione della sanzione o del diritto alla riscossione delle somme dovute a titolo di sanzione amministrativa, nonché le spese addebitate in caso di soccombenza in giudizio, non determinano responsabilità contabile.”.

Si auspica vivamente che siffatta disposizione – riformulazione dell’art. 102/c.8 del d.lgs n. 507/1999(Depenalizzazione dei reati minori e riforma del sistema sanzionatorio, ai sensi dell’articolo 1 della legge 25 giugno 1999, n. 205)o qualsiasi altra con analogo scopo, venga inserita, in sede di conversione in legge del d.l. n. 19/2020(Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19), al corrente art. 4(Sanzioni e controlli) del medesimo provvedimento normativo.

(Continua a leggere…)